24 Ottobre 2021
person
area privata
visibility
News

Teulada. Simula un incidente stradale e poi tenta di investire i carabinieri con una ruspa. Arrestato un ristoratore di Teulada

03-11-2020 14:11 - CRONACA REGIONALE
Dopo aver causato la fuoriuscita di strada della propria auto, si è opposto agli accertamenti etilometrici, poi ha aggredito una pattuglia di carabinieri con una ruspa tentando di investirli e danneggiando l’auto di servizio.

È stato arrestato e portato al carcere di Uta M.A., 51enne originario di Cagliari residente a Teulada dove è proprietario di un noto ristorante di pesce, già sottoposto ad avviso orale e conosciuto alle forze di polizia per precedenti denunce specifiche e legate al mondo della droga: dovrà rispondere dei reati di tentato omicidio, danneggiamento aggravato e resistenza a P.U.

Il fatto è accaduto ieri sera, poco dopo le 20, quando i Carabinieri della Stazione di Teulada che svolgevano un normale servizio di pattuglia, transitando lungo la SP 71, nei pressi del porto di Teulada, si sono imbattuti in un incidente stradale.

Un uomo a piedi, solo, al centro della carreggiata, ha raccontato ai carabinieri di essere stato abbagliato dai fari di un’auto che proveniva dal senso opposto, di avere perso il controllo del suo Ducato sul quale viaggiava e di essere andato a finire fuori strada.

Qualche decina di metri più avanti, in una cunetta, infatti, i militari hanno trovato il Ducato.

Tuttavia, i militari insospettiti non solo dal racconto della dinamica dell’incidente che appariva incompatibile con le tracce di frenata lasciate sull’asfalto e dalla posizione dell’auto, ma anche dallo stato del conducente in completa alterazione psicofisica, chiedevano a quest’ultimo di sottoporsi ad accertamenti.

Apparentemente illeso, l’uomo rifiutava di essere sottoposto ad accertamenti sanitari per verificare se avesse assunto alcol o droghe.

Per questo i militari hanno provveduto, come previsto dalla specifica normativa, a ritirargli la patente.

Il 51enne, ancor più innervosito, dopo aver minacciato i militari, si è improvvisamente allontanato con un’auto sopraggiunta in quel momento.

Tuttavia, pochi istanti dopo, mentre i militari in sicurezza finivano di effettuare i rilievi del sinistro, il M.a. tornava a bordo di una macchina operatrice da movimento terra e totalmente fuori controllo, nonostante l’intimazione dell’alt dei militari, capovolgeva l’auto di servizio trascinandola e scarrocciandola per qualche metro, tentando poi di investirli.

Per fortuna la pronta reazione dei carabinieri che si allontanavano velocemente e si rifugiavano in sentieri stretti e boschivi, adiacenti alla zona, scongiurava il verificarsi di risvolti ancora più gravi.

Non riuscendo nell’intento, il malvivente si è dato alla fuga mentre i due carabinieri sono stati subito raggiunti da altre pattuglie in soccorso e per le ricerche del fuggitivo.

Proprio durante le immediate operazioni di ricerca, il M.A. è nuovamente tornato, stavolta accompagnato dall’anziano padre, per consegnarsi ai militari.
A questi ultimi non è restato altro che arrestarlo per tentato omicidio, danneggiamento aggravato e resistenza a P.U.

L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale Ettore Scalas di Uta, come disposto dall’Autorità giudiziaria, a disposizione della Procura della Repubblica di Cagliari.

I due carabinieri, le cui condizioni fisiche sono buone, sono stati trasportati per accertamenti sanitari all’ospedale di Carbonia.


Fonte: Redazione Cagliari Live
Nickname




[offerte di lavoro a Cagliari]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari