16 Maggio 2021
person
area privata
visibility
Area video
percorso: Home > Area video > Cronaca

La disperazione di un coltivatore di carciofi a Samassi

Cronaca
L’emergenza coronavirus e i relativi decreti hanno fortemente danneggiato l’economia agricola sarda, già pesantemente compromessa dalle condizioni climatiche.
Un grido di disperazione arriva da Samassi, una delle aree della Sardegna dove la coltivazione del carciofo è alla base dell’economia del paese.
Ed è proprio in quest’area che si registra un pesante bilancio di perdita economica, stimata in circa 7 milioni di euro.
L’impossibilità di recarsi nei campi per l’acquisto diretto, la chiusura dei ristoranti, la cessazione dei mercatini ambulanti e dei venditori di strada hanno dato una brusca frenata alla commercializzazione del prodotto.
Gli agricoltori sono così costretti a tagliare le “ primizie” dette anche “ mamme” , e gettarle via, per non compromettere lo sviluppo del possibile secondo raccolto.
Nel Video la rabbia e la disperazione di Giovanni Secci, un agricoltore di Samassi.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio