23 Ottobre 2021
person
area privata
visibility
News

Maestra di Asilo Nido sospesa dalla professione per maltrattamenti su bambini

06-12-2019 10:51 - Dicembre 2019
La maestra di un asilo nido di Coquio Trevisago, in provincia di Varese è stata sospesa dalla professione per sei mesi dopo che si è scoperto che maltrattava i bambini, il più grande di soli due anni, che le venivano affidati nell'asilo per il quale operava.

La donna, secondo quanto emerso da un'indagine dei Carabinieri, urlava e offendeva i piccoli con frasi come “sei proprio un terrone”, “guardati, fai schifo” e, ancora, “piangi che così ti passa”.

In altre occasioni, documentate dalle videocamere di sorveglianza li avrebbe schiaffeggiati e lasciati da soli in preda a crisi di pianto.

A far scattare le indagini sono stati i genitori di un bimbo che aveva avuto incubi notturni e mostrava difficoltà relazionali.

Da quanto emerso dalla visione delle immagini delle telecamere nascoste installate dai carabinieri, la donna si appartava anche in una stanza con il compagno, fatto entrare di nascosto, lasciando soli i bambini.

Dalle immagini, infatti, si notava l'uomo mentre entrava nella struttura e si chiudeva in una stanza, nascosta ai bambini, con la donna per consumare rapporti sessuali.

La maestra, in base a quanto ricostruito grazie alle indagini dei carabinieri, avrebbe maltrattato i bambini a partire dal 2017, in almeno venti occasioni documentate.


Fonte: Redazione Cagliari Live
Nickname




[offerte di lavoro a Cagliari]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari