20 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > CRONACA ITALIANA

Messina. Parole di fuoco del sindaco De Luca: "I migranti portateli in parlamento"

20-08-2020 10:14 - CRONACA ITALIANA
Non usa mezze parole il primo cittadino della città di Messina, Cateno De Luca, parole infuocate rivolte al Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese: “lei deve continuare sulla linea della solidarietà, però Lei i migranti li deve portare il Parlamento, li sono al sicuro, metteteli alla Camera e al Senato, così siamo tutti tranquilli”.

“Altri 20 migranti sono scappati da Bisconte – scrive il sindaco De Luca sulla sua pagina Facebook - La prefettura mi ha informato in questo momento! Portateli in Parlamento i migranti perché dal 27 agosto prenderò a calci in c--- tutte quelle istituzioni che non sanno fare per bene il proprio mestiere” .

Queste parole scritte, seguite da un videomessaggio, esprimono una situazione che ormai è arrivata ad un punto di non ritorno, un senso di impotenza verso un fenomeno, quello dell’immigrazione clandestina, che ormai è fuori controllo, e che i sindaci di molti comuni d’Italia si trovano a dover gestire senza però avere strumenti adeguati da parte dello Stato.

“Stanotte sono scappati altri 20 tunisini dalla caserma Gasparro, ora trasformata in CAS ( Centro di Accoglienza Straordinario ),
Durante la scorsa notte in 40 hanno cercato di scappare, 20 migranti sono stati fermati ma altri 20 purtroppo sono andati via, - racconta nel suo videomessaggio il sindaco di Messina -
Questo conferma quanto avevo detto precedentemente alla Ministra Lamorgese, la Caserma Gasparro di Bisconte non è idonea allo scopo per la quale è utilizzata.

Al momento dunque ci sono 50 tunisini in giro per la città; bisogna chiudere definitivamente con queste politiche sbagliate, state invadendo il nostro territorio",- dice De Luca.

"Allora io le consiglio, - continua De Luca nel videomessaggio - mi permetto sommessamente signora ministra Lamorgese, Lei deve continuare sulla linea della solidarietà, però i migranti li deve portare il Parlamento, li sono al sicuro, metteteli alla Camera e al Senato che così siamo tutti tranquilli, Io sono per la solidarietà, ma non più a Messina in questa struttura che si è dimostrata un colabrodo”.

A questo punto il Sindaco De Luca ribadisce quanto aveva già dichiarato in un incontro avvenuto giorni fa con i cittadini di Bisconte, la promessa che dal 27 agosto tutti i migranti presenti nel CAS verranno trasferiti e che il centro di accoglienza verrà definitivamente chiuso:
“Io come massima autorità locale sono obbligato ad informare la mia comunità e ribadisco, il 26 agosto finisce il periodo di quarantena di questi che non sono riusciti a fuggire, sempre che non scappino nel frattempo, dopodiché Signora ministra Lamorgese io comincio a dare calci in c---- nei confronti di chiunque, dal 27 a Messina non ci dovranno essere più migranti e la caserma Gasparro deve chiudere, non voglio sentire più sigle strane, Hot Spot, Cas, e varie porcherie.
Portateveli in Parlamento i migranti perché, ripeto è giusto che si continui con la solidarietà, ma solidarietà sicura, sicura per I migranti e sicura anche per le nostre popolazioni”


GUARDA IL VIDEO


Fonte: Redazione Cagliari Live





DIVENTA FAN DI CAGLIARI LIVE

Segui tutte le nostre notizie mettendo Like alla nostra Pagina
Cagliari Live di Garau Salvatore . - Loc. Case Sparse San Sperate - Cagliari
Tel. 3477722578 -
Testata Giornalistica iscritta al Tribunale di Cagliari con n° 8/2019
Direttore Responsabile Graziella Marchi
P. Iva 03859880928
infocagliarilive@gmail.com - infocagliarilive@pec.it

Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio