23 Ottobre 2021
person
area privata
visibility
News

Operazioni antidroga della Polizia di Stato in tutta la Provincia. Tre arresti tra Cagliari e Guasila.

26-06-2020 16:08 - CRONACA REGIONALE
Dalla mattinata di ieri gli investigatori della Squadra Mobile sono stati impegnati nell’ambito del contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, con più servizi mirati in varie zone della città e anche della Provincia.

I Poliziotti della Seconda Sezione “Criminalità Diffusa” della Squadra Mobile hanno portato a termine un servizio di pedinamento nei confronti di DESSI’ Alessandro, 41enne cagliaritano, perché sospettato di detenere e spacciare sostanze stupefacenti. L’uomo, a bordo di una autovettura fermarsi all’altezza di Via Grazia Deledda, è stato raggiunto da un ragazzo, individuato come acquirente della droga.

Gli agenti hanno potuto rilevare che dopo una breve trattativa tra i due, il DESSI’, dall’interno del proprio mezzo, aveva consegnato al giovane un involucro.

L’intervento dei poliziotti è stato immediato e vani sono stati i tentativi da parte di entrambi di disfarsi della sostanza stupefacente e in particolare dello spacciatore, di gettare un ulteriore involucro in cellophane.

droga sequestrata a guasila

Gli investigatori, perciò, hanno avuto diretto riscontro della cessione al giovane di circa 20 grammi di hashish e della detenzione, sempre da parte di DESSÌ, di altri 10 grammi della stessa sostanza. Dall’approfondimento del controllo, il 41enne è stato trovato in possesso anche di circa 900,00 € in contanti, di cui lo stesso non ha saputo fornire una valida spiegazione, presumibilmente provento dell’attività illecita.

DESSÌ è in attesa della direttissima, prevista per questa mattina.

E nella stessa giornata i “Falchi” hanno tratto in arresto un 54enne cagliaritano in via Flavio Gioia.

I poliziotti, a seguito di attività info investigativa, avevano appreso che in quella zona di Cagliari, in prossimità di un circolo privato, si stava ricostituendo di fatto una “piazza di spaccio”, la cui attività, da tempo, a seguito dei numerosi interventi delle forze dell’ordine, era stata interrotta.

I vari servizi di appostamento espletati nei giorni scorsi avevano confermato le informazioni assunte e hanno permesso di constatare effettivamente un via vai di persone.

Gli investigatori sono entrati in azione accedendo nella piazzetta di via Flavio Gioia attraverso le scale posteriori, con l’intento di creare un effetto sorpresa. Subito un uomo, Massimo PUGGIONI, 54enne cagliaritano, pluripregiudicato, alla vista dei poliziotti, ha accelerato il passo, svuotando il contenuto di una bustina sopra una grata pedonale e iniziando a correre in direzione di via Righi. Dopo un breve inseguimento il PUGGIONI è stato bloccato.

All’interno della grata sono state trovate venti bustine di plastica, 12 di queste contenevano 2 gr. di eroina e le altre 8 1 gr. di cocaina.

Inoltre, a seguito della perquisizione effettuata nell’abitazione del PUGGIONI, sono stati rinvenuti due bilancini elettronici di precisione, materiale vario per il confezionamento della sostanza stupefacente, nonché la somma di 620€ in contanti.
Il PUGGGIONI è attualmente in regime di domiciliari in attesa di direttissima.

Qualche settimana addietro, l’uomo era stato arrestato dagli stessi investigatori della Polizia di Stato a seguito di perquisizione personale che aveva consentito di rinvenire all’interno dei suoi indumenti infimi nr. 4 bustine di eroina, e 4 di cocaina.


A Guasila, invece, sempre gli investigatori della Squadra Mobile, hanno eseguito l’arresto di un altro pregiudicato.
Nell’ambito di attività info-investigativa era stata appresa l’informazione che nella via dei Mille a Guasila si perpetrasse una intensa attività di spaccio al dettaglio di sostanze stupefacenti. Salvatore MELAS, 44enne, pregiudicato con precedenti specifici, era ritenuto un punto di riferimento per la realtà locale con ramificazioni che arrivavano fino all’hinterland cagliaritano.

Dalla perquisizione svolta nell’unità immobiliare in uso al MELAS è stata rinvenuta della droga, suddivisa in 145 gr. di cocaina, 600 gr. grammi di marijuana e 830 gr. hashish.

Tutto lo stupefacente rinvenuto era suddiviso in numerosi involucri ed occultato in parte nell’appartamento e in parte nel giardino, all’interno di blocchetti in cemento, nella dependance, adiacente all’abitazione, sempre in uso al MELAS, mentre altra droga è stata trovata all’interno di un bidone di carburante, occultato sotto dei cumuli di paglia.

MULAS è stato condotto presso il carcere di Uta.



Fonte: Redazione Cagliari Live
Nickname




[offerte di lavoro a Cagliari]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari