23 Gennaio 2022
person
area privata
visibility
News

Orune. 52 positivi e 150 persone in quarantena. Screening per tutto il paese, chiusi bar e pizzerie

22-09-2020 17:12 - CRONACA REGIONALE
Nella mattinata odierna si è tenuta presso la prefettura di Nuoro una riunione presieduta dal Prefetto di Nuoro Luca Rotondi per l'esame della situazione del comune di Orune dove, alla luce dei dati epidemiologici emergenti, ad oggi si contano 52 persone positive al Covid-19 e oltre 150 persone in quarantena fiduciaria.

E' quanto riportato dal portavoce stampa della Prefettura di Nuoro, che in una nota stampa divulgata questo pomeriggio si riporta il risultato della seduta.

All'incontro hanno partecipato il Sindaco del Comune di Orune, Pietro Deiana, il Questore di Nuoro, Massimo Alberto Colucci, il Tenente Colonnello dei Carabinieri Saverio Aucello, il Colonnello Alessandro Ferri Comandante provinciale della Guardia di Finanza, il Direttore Sanitario dell'ASSL di Nuoro, Dr.ssa Grazia Cattina e, in collegamento da remoto, il Direttore del Servizio di Prevenzione e Prevenzione della Salute della Sardegna Centrale, Dr. Ugo Stochino.
Nel corso della riunione, indetta a seguito delle interlocuzioni del Sindaco di Orune con il Prefetto, il Primo cittadino ha manifestato forte preoccupazione per la rapida diffusione del contagio e ha chiesto un intervento di sostegno specie in relazione alle attività di controllo delle prescrizioni connesse all'isolamento fiduciario assicurando di aver già concordato con i titolari di alcuni esercizi di somministrazione di alimenti e bevande la chiusura precauzionale al fine di limitare al massimo la circolazione dei cittadini nel paese.
Il Prefetto, con il concorde avviso dei rappresentanti delle Forze dell'Ordine, analogamente a quanto disposto per il caso di Orgosolo (i cui risultati appaiono apprezzabili sotto il profilo della profilassi sanitaria) ha assicurato massimo sostegno all'Amministrazione di Orune per l'intensificazione delle attività di controllo e l'eventuale repressione dei comportamenti non in linea con le prescrizioni anti-Covid.
In special modo l'Arma dei Carabinieri, presente stabilmente su quel territorio, ha ulteriormente potenziato, anche con l'apporto della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza i controlli già in atto.
Il Dr. Stochino ha reso noto che, per intervenire incisivamente nel territorio di Orune, il Commissario Straordinario dell'ATS Sardegna Dr. Giorgio Steri, ha disposto, già dalla giornata di domani 23 settembre, l'invio di una unità mobile per effettuare lo screening di tutta la popolazione orunese al fine di acquisire un quadro preciso sulla diffusione del virus. La Dr.ssa Cattina ha ribadito la necessità di sensibilizzare la popolazione, facendo appello al senso di responsabilità di ciascuno affinché si adottino scrupolosamente tutte le misure ed i comportamenti corretti da tenere sia ordinariamente, con limitazione delle uscite ai casi di necessità, sia in caso di positività riscontrata, in particolare nelle ipotesi in cui ai soggetti sottoposti a quarantena sia consentito lo spostamento da e per le aziende agro-pastorali di riferimento.

Il Sindaco ha assicurato massima diffusione delle informazioni alla popolazione, ribadendo la collaborazione assoluta con il servizio sanitario e le Forze dell'Ordine.

Il Prefetto ha concluso la riunione con l'intesa che la situazione sarà oggetto nei prossimi giorni di verifica circa l'adeguatezza delle misure adottate per il contenimento della circolazione del virus sotto il profilo di competenza delle Forze dell'ordine.

Intanto già da domani a Orune partiranno le nuove misure adottate con l'ordinanza comunale emessa dal Sindaco Pietro Deiana:

- l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie (mascherine), 24 ORE SU 24 estendendone pertanto l’obbligo di utilizzo all’intera giornata anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici

- l’obbligo a carico dei titolari e degli esercenti di attività commerciali, pubblici esercizi, strutture ricettive e attività economiche produttive in genere di intensificare le operazioni di igienizzazione e sanificazione degli ambienti e delle superfici, con dovere di indossare costantemente i dispositivi di protezione individuale e i guanti nei casi, luoghi e attività previste, il dovere della messa a disposizione per il pubblico e i clienti di prodotti igienizzanti, il dovere del rispetto del contingentamento degli accessi ai propri locali;

- la chiusura totale dei bar, circoli, dal 23 Settembre 2020 al 05 Ottobre 2020

- Per le pizzerie è consentita unicamente l’asporto fermo restando la chiusura alle ore 22:00;

- È consentito invece l’esercizio dei Monopoli di Stato e dei valori bollati;

Disposizioni particolari sono state emesse anche per la partecipazione alle celebrazioni liturgiche.

Inoltre ci saranno anche limitazioni per quanto riguarda gli spostamenti che sono consentiti solo in caso di:

• spostamenti casa – lavoro;
• spostamenti casa-studio;
• acquisto generi alimentari e quanto altro necessita per le esigenze familiari;
• recarsi in farmacia o dal proprio medico curante;

E’ consentita invece, l’attività fisica all’aperto purché si indossi la mascherina e con distanziamento superiore ad 1,5 m.;

E' possibile scaricare copia dell'ordinanza dal link sottostante:




Fonte: Redazione Cagliari Live
Nickname




Documenti allegati
clicca per scaricare il documento
[offerte di lavoro a Cagliari]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
Informativa privacy aggiornata il 21/01/2022 09:48
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio