22 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > CRONACA ITALIANA

Papà Leopoldo Cammarano: "Giustizia per mio figlio Francesco Pio".

09-07-2020 11:14 - CRONACA ITALIANA
Leopoldo Cammarano un padre che chiede giustizia, un padre che ha chiesto aiuto in tutti i modi possibili per suo figlio Francesco Pio.
Francesco Pio ora è un angelo finalmente libero e lontano dalle brutture di un mondo che non ama i bambini.
Leopoldo chiede chiarezza e giustizia per un figlio a cui è stato impedito di stare con il suo papà e suo fratello maggiore.

Ho parlato con Leopoldo e la storia che ho sentito è agghiacciante. Questo papà merita di avere giustizia e dobbiamo tenere l’attenzione alta lo dobbiamo a Francesco Pio, perché i minori sono responsabilità morale di ognuno di noi.

Ecco la dichiarazione di Leopoldo:

“Tutto inizia con la separazione, i miei due figli Francesco disabile viene lasciato con la madre mentre il più grande sceglie di stare con me. All’inizio vedevo Francesco il sabato e la domenica facendo un lungo viaggio per prenderlo e riportarlo, non mi pesava il tragitto ero troppo felice di vedere Francesco per pensare alla stanchezza.

Francesco era arrivato ad avere un calo ponderale del quinto grado tanto che per un periodo è stato alimentato con la sonda. Quando Francesco stava da me mangiava con piacere ho foto e video che possono testimoniarlo. Dopo le mie varie segnalazioni e denunce sulle condizioni di salute di mio figlio e sul fatto che la mamma mi impediva di vederlo e di sentirlo al telefono, il Tribunale ha predisposto degli incontri protetti, assurdo mi è stato affidato il figlio maggiore mentre per Francesco incontri protetti.

Questi incontri protetti non ci sono mai stati, ho denunciato, ho segnalato ma niente mio figlio è stato abbandonato dalle istituzioni.
Le sue condizioni di salute si sono aggravate e secondo me per incuria di chi doveva vigilare su di lui. Ha avuto diverse fratture che ho scoperto solo dopo indagini perché nessuno mi ha avvisato. Un travaglio enorme tra ospedale di Brindisi e di Bari tutto per i capricci della madre.

Il fatto più grave che ha portato alla morte del mio piccolo risale a fine 2019, riuscivo a sentire Francesco al telefono e sentivo dei colpi di tosse che non mi piacevano, ho chiamato il medico curante facendolo presente, ho informato la madre, i servizi sociali ho informato tutti facendo presente che bisognava approfondire con degli esami…nulla!! Intanto aspetto gli incontri protetti che dovevano essere fatti dal 2016, nei mesi successivi la tosse di Francesco diventa affanno, denuncio nuovamente a tutti, l’avv. della mia ex moglie risponde “colpa del padre che trattiene troppo il figlio al telefono”.

Silenzio da parte di tutti gli operatori coinvolti, arriviamo al 28 Giugno chiamo tutto il giorno ma il telefono della madre risulta spento o scollegato, alle 21 circa mi risponde e mi comunica che Francesco si trova in ospedale. Mi precipito con l’altro mio figlio in ospedale a Brindisi, noi viviamo a Bari, e trovo Francesco con il respiratore mi vede e mi sorride le sue ultime parole sono state “papino voglio le tue coccole”. Ho rassicurato Francesco dicendoli che sarei stato accanto a lui ma non c’è stato nulla da fare. Francesco è arrivato in ospedale gravissimo, i medici non mi hanno dato speranza e mi hanno detto che sarebbe bastata una radiografia per evitare i focolai di polmonite in entrambi i polmoni.

Ho provveduto a denunciare per omicidio tutte le persone che in questi anni non sono intervenute nonostante le mie richieste, richieste fatte dal mio legale, da me via pec tutto documentato, ho fatto richiesta di affidamento, sono stato trattato peggio di un criminale l’unico incontro protetto è stato il 9 giugno alla presenza della polizia armata.
Chiedo giustizia in memoria di Francesco Pio un angelo ora tra gli angeli.”




Fonte: Mariangela Campus





DIVENTA FAN DI CAGLIARI LIVE
Segui tutte le nostre notizie mettendo Like alla nostra Pagina
Cagliari Live di Garau Salvatore . - Loc. Case Sparse San Sperate - Cagliari
Tel. 3477722578 -
Testata Giornalistica iscritta al Tribunale di Cagliari con n° 8/2019
Direttore Responsabile Graziella Marchi
P. Iva 03859880928
infocagliarilive@gmail.com - infocagliarilive@pec.it

Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio