23 Gennaio 2022
person
area privata
visibility
News
percorso: Home > News > CRONACA ITALIANA

Questione migranti: Salgono a 5 le navi quarantena volute dal Ministro dell’Interno Lamorgese

31-08-2020 16:44 - CRONACA ITALIANA
Aumentano gli sbarchi ed aumentano le unità navali messe a disposizione dal Viminale per ospitare il continuo e numeroso flusso di clandestini che continuano ad arrivare sulle coste italiane, nonostante l’accordo e gli 11 milioni di euro messi sul tavolo della Tunisia dai ministri Lamorgese e Di Maio.

In una nota diramata ieri e pubblicata sul sito del Viminale il Ministro dell’interno Luciana Lamorgese annuncia l’arrivo di altre tre navi quarantena che vanno ad aggiungersi alle due già in azione sulle coste siciliane e calabresi.

Questo quanto dichiarato nella nota stampa di domenica 30 Agosto: “ Il ministero dell'Interno segue con estrema attenzione la grave situazione legata allo sbarco di circa 400 migranti la scorsa notte a Lampedusa.

Nei giorni scorsi, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro Luciana Lamorgese hanno deciso di ricorrere all'utilizzo di ulteriori tre navi, in aggiunta alle due già operanti, per la sorveglianza sanitaria dei migranti irregolari in arrivo.

La prima nave, individuata con una procedura d'urgenza avviata dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, d'intesa con il Viminale, arriverà a Lampedusa entro domani notte.

Le due ulteriori navi saranno operative al massimo entro mercoledì prossimo, al termine della procedura di gara bandita lo scorso venerdì che prevede, già domani, alle ore 10, la scadenza del termine per la presentazione delle relative manifestazioni e l'aggiudicazione della gara nella stessa giornata.

Per ridurre il sovraffollamento dell'hotspot di Lampedusa, in nottata arriverà sull'isola la nave Dattilo della Guardia costiera che imbarcherà domani mattina 200 migranti.

La prefettura di Agrigento ha già disposto per questa sera il trasferimento di 128 migranti con le motovedette della Guardia di finanza e della Guardia costiera, dopo l'esito negativo del tampone”.

Intanto mercoledì si svolgerà un incontro tra il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il Sindaco di Lampedusa e il Presidente della Regione Sicilia Musumeci per fare il punto sulla grave emergenza sanitaria sociale e che sta affrontando la Sicilia ed in modo particolare l’isola di Lampedusa.

“A Lampedusa la situazione è ancora drammatica – scrive Nello Musumeci governatore della Sicilia - Hotspot con oltre 800 persone e quasi 400 nella casa della fraternità. Una condizione di vera emergenza che, a denti stretti, finalmente riconosce anche il Viminale.

A Pietraperzia ieri sono stati contagiati in 9 presso il centro di accoglienza. Ed è in corso il trasferimento dei positivi da un altro centro di accoglienza in provincia di Siracusa. Il bollettino potrebbe ulteriormente continuare.

Al presidente del Consiglio mercoledì darò un quadro molto chiaro. Al quale mi auguro (e sono certo) vorranno seguire decisioni forti: "stato di emergenza" per Lampedusa, ponte- aereo e un vero controllo del Canale di Sicilia. E, soprattutto, no alle tendopoli ed a soluzioni similari. Rispetto della prevenzione sanitaria e del diritto alla salute di tutti. La Sicilia non può pagare da sola il prezzo dell’indifferenza dell’Europa. Basta”.



Fonte: Redazione Cagliari Live
Nickname




[offerte di lavoro a Cagliari]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
Informativa privacy aggiornata il 21/01/2022 09:48
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio