26 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > POLITICA

Senatore Malan, interrogazione al Ministro Bonetti su richieste CISMAI.

12-04-2020 13:51 - POLITICA
Qualcosa si muove.
Dopo le numerose segnalazioni inviate al Presidente Conte sulle richieste del CISMAI da parte delle associazioni che si occupano di minori, di professionisti, la raccolta firme online, e dopo avere chiesto personalmente l'intervento di alcuni parlamentari in modo trasversale, finalmente un segnale.

Il Senatore Lucio Malan, del Gruppo Forza Italia Berlusconi Presidente-UDC e membro della Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza, ha inviato una interrogazione (Legislatura 18 Atto di Sindacato Ispettivo n. 4-03146) alla Ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti.

La richiesta è volta a sapere se il Ministro Bonetti intenda coinvolgere il CISMAI nelle attività di protezione dei minori dal disagio.

Un ringraziamento personale al Senatore Malan da parte mia, della associazione che presiedo e da tutte le associazioni che nei giorni scorsi hanno lavorato incessantemente per evitare una annunciata strage di bambini.

Mi auguro che altri politici seguano questo esempio e si crei una cordata trasversale in Senato e Parlamento a difesa dei minori.
Noi di sicuro non ci arrenderemo e andremo avanti anche con altre istanze che riguardano la riforma della famiglia, e una legge che punisca penalmente la manipolazione psicologica sui minori con l'aggravante dell'alienazione genitoriale.

Ecco l'interrogazione.

Atto n. 4-03146

Pubblicato il 9 aprile 2020, nella seduta n. 206

MALAN - Al Ministro per le pari opportunità e la famiglia. -
Premesso che:
con un comunicato stampa del 27 marzo 2019, il Garante nazionale per l'infanzia annunciava l'avvio di una indagine che porterà, tra un anno, alla pubblicazione di un dossier sui maltrattamenti dei bambini e degli adolescenti in Italia dopo una rilevazione campionaria effettuata in 231 comuni italiani; tale indagine, si annuncia, viene effettuata insieme a CISMAI e Terre des Hommes;
il 22 marzo 2020 il CISMAI (Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l'Abuso all'Infanzia), insieme ad altre organizzazioni del settore, parecchie associazioni e ha indirizzato una lettera aperta al Governo e alle Istituzioni per chiedere l'istituzione di una task force immediata e misure di protezione per le situazioni di forte vulnerabilità che molti bambini e ragazzi vivono in questo momento, che dovrebbe segnalare e intervenire subito sulle situazioni più fragili e a rischio (il documento cita in particolare il milione e 250.000 minori in stato di povertà) e realizzare i necessari interventi urgenti di tutela, anche tramite l'art. 403 del codice civile; tale gruppo, dovrebbe essere costituito mediante la collaborazione di scuola, autorità giudiziarie minorili, servizi sociali, sanitari con le associazioni del terzo settore, comprese le associazioni familiari, cioè quelle coordinate dal CISMAI;
al CISMAI per anni è stato affiliato il centro di Torino "Hansel e Gretel", diretto dal dottor Claudio Foti, che ora si trova indagato insieme ad un gruppo di assistenti sociali e responsabili di istituzioni locali per i fatti di Bibbiano;
al di là delle responsabilità penali, che saranno accertate in tribunale, l'approccio teorico e le modalità di intervento pratico adottati dal dottor Foti e dal centro "Hansel e Gretel" si basano chiaramente su posizioni e metodologie che non solo non sono accettate dalla comunità scientifica di riferimento, ma anche da una larga componente di psicologi, psichiatri e neuropsichiatri infantili che svolgono attività professionale sul campo, come CTU e periti in casi giudiziari; il Foti ha anche evidenziato una avversità ideologica alla famiglia in sé, spesso identificata in suoi scritti con la violenza e l'abuso;
anche se il CISMAI ha attualmente escluso il centro "Hansel e Gretel" dalla lista dei suoi affiliati, è noto a chi si occupa di questi temi che molti dei professionisti che fanno riferimento al CISMAI condividono il metodo e l'approccio del centro "Hansel e Gretel", tanto che collaboratori del medesimo centro hanno continuato, anche grazie al CISMAI, a diffondere le loro posizioni,
si chiede di sapere se il Ministro in indirizzo intenda accogliere la proposta del CISMAI e se ritenga opportuno il coinvolgimento di tale organizzazione in un'attività così delicata e che la protezione dal disagio in questi tempi di emergenza sia affidata a chi ha un retroterra ideologico e professionale quale quello descritto.








Fonte: Mariangela Campus
Andrea 12-04-2020
Mr.
Il CISMAI: una specie particolare di vampiri, son ghiotti solo del sangue dei bambini.
Raffaele Bottacchi 13-04-2020
Senatore Malan non si perde in parole inutili fa i fatti
Il Senatore Malan probabilmente insieme ai suoi stretti collaboratori ed in particolare l'Avv.Catia Pichierri non sono soliti a perdersi in fiumi di parole, gestiscono il problema con grande capacità e soprattutto hanno il senso di cosa sia la "cosa comune". Mai sentito spinte di protagonismo, anzi molte volte l'esatto contrario. E' un piacere vedere una ulteriore iniziativa importante che va direttamente al nocciolo della questione senza inutili giri che portano a pensare ad una questione infinita e in qualche modo astratta. La questione è concreta e loro lo dimostrano con grande capacità.
Nickname





DIVENTA FAN DI CAGLIARI LIVE
Segui tutte le nostre notizie mettendo Like alla nostra Pagina
Cagliari Live di Garau Salvatore . - Loc. Case Sparse San Sperate - Cagliari
Tel. 3477722578 -
Testata Giornalistica iscritta al Tribunale di Cagliari con n° 8/2019
Direttore Responsabile Graziella Marchi
P. Iva 03859880928
infocagliarilive@gmail.com - infocagliarilive@pec.it

Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio