27 Febbraio 2024
News

Cagliari. Attivisti di Ultima Generazione bloccano il traffico in Via Roma - VIDEO

13-11-2023 14:12 - Area metropolitana
CAGLIARI - Come i pastori nel 2019, sei attivisti aderenti alla campagna FONDO RIPARAZIONE, promossa da Ultima Generazione, hanno compiuto un'azione di disobbedienza civile in città a Cagliari, per la prima volta nella città sarda. La manifestazione ha avuto inizio alle 8:08 lungo via Roma, dove i partecipanti hanno bloccato il flusso di traffico, esponendo striscioni con la scritta FONDO RIPARAZIONE. Durante la protesta si sono verificati momenti di tensione tra i manifestanti e gli automobilisti coinvolti. Le forze dell'ordine sono intervenute sul posto alle 8:17 e hanno ripristinato la circolazione delle automobili alle 8:50. Secondo quanto dichiarato tramite comunicato stampa giunto in Redazione, un osservatore legale presente al blocco avrebbe riferito di essere stato colpito sulla schiena da un operatore della Digos, anche se, come si legge nel comunicato, fortunatamente lo zaino ha attenuato il colpo senza arrecare ulteriori danni. Infine, i manifestanti, che hanno offerto resistenza passiva, sono stati accompagnati in questura.

Manuela, ventenne determinata e consapevole, è scesa in strada per la prima volta oggi, mossa dalle immagini scioccanti dell'alluvione del ciclone Cleopatra, delle alluvioni in Emilia e in Toscana. Consapevole che di fronte a queste emergenze l'unica risposta possibile è prendere in mano le proprie responsabilità e agire, ha deciso di rimandare il suo intervento in ospedale per unirsi alla protesta.

"Non posso restare a guardare di fronte ad uno Stato assente e sordo", ha dichiarato Manuela, che vuole essere la voce di un popolo che non può più tollerare l'indifferenza e il silenzio. Proprio come i pastori nella rivolta del latte, che unendosi e protestando hanno fatto sentire la loro voce, Manuela crede che le persone debbano collaborare e riappropriarsi del potere di cambiare le cose.

I blocchi stradali che sta affrontando sono già noti in Sardegna, ma lei è pronta a lottare per vedere un cambiamento.

Attraverso la stessa forma di protesta, correndo però gli stessi rischi di denuncia e multe, i manifestanti di ultima Generazione oggi riuniti in strada esprimono la loro solidarietà verso i pastori sardi. L'obiettivo di tale manifestazione, si legge nel loro comunicato stampa, è quello di lanciare un grido di allarme contro un'economia che poggia sullo sfruttamento indiscriminato di risorse umane e naturali a vantaggio di pochi, e richiedere la fine della crescita inarrestabile. Gli industriali che traggono profitto sui pastori sardi fanno parte della stessa classe di governo delle multinazionali del settore dei combustibili fossili, difese e persino sostenute economicamente dal governo italiano.

L'attuale amministrazione, - si legge nel comunicato stampa - durante il periodo elettorale, ha fornito solo promesse vuote ai pastori. Come possiamo fidarci di un governo che sfrutta tali questioni locali unicamente per guadagnare qualche voto? L'atto di disobbedienza civile, rappresenta uno strumento di fondamentale importanza per riprendere il controllo della partecipazione politica dei cittadini e rivendicare la responsabilità del governo nei confronti della propria popolazione.

L'azione diretta rappresenta, dunque, una necessità. Dopo dieci anni di inerzia da parte dei governi e la destinazione di ingenti somme di denaro verso il settore militare, dalle devastazioni del ciclone Cleopatra alla tragedia della Toscana, l'ora di agire è ormai giunta. Manteniamo un tono serio e professionale, senza rivolgerci direttamente al lettore, ricorrendo a punti esclamativi solo dove strettamente necessario.

Il prossimo 18 novembre si commemorano dieci anni dal devastante Ciclone Cleopatra, che colpì Olbia e la Gallura, provocando la morte di 19 persone e l'evacuazione di 3.000 sfollati. Purtroppo, nell'ultimo decennio, i disastri naturali hanno continuato a mietere vittime e a causare danni economici e ambientali sempre più ingenti. Anche in Toscana ci sono state recenti emergenze e ciò ci fa riflettere sul fatto che, come accaduto in passato, può succedere ovunque e a chiunque. Tuttavia, anziché concentrarsi sull'implementazione di misure di adattamento per prevenire tali calamità, il governo nazionale sembra puntare solo all'aumento delle spese militari, a scapito delle richieste dei cittadini per la dismissione delle infrastrutture militari più dannose, che hanno portato alla sottrazione di 35mila ettari di terra ai sardi.

Invitiamo tutti a unirsi a noi nella richiesta di un Fondo Riparazione preventivo, permanente e partecipato, - è l'invito degli attivisti di Ultima Generazione fatto a mezzo comunicato stampa- che dovrebbe essere previsto annualmente nel bilancio dello Stato. Sosteniamo che i fondi necessari per questa causa possono essere ottenuti attraverso l'eliminazione dei Sussidi Ambientalmente Dannosi (SAD), la tassazione degli extra-profitti delle compagnie fossili, la riduzione degli stipendi, premi e benefit dei loro manager e delle esorbitanti spese politiche e militari. Siamo pronti ad assumerci la responsabilità delle nostre azioni, nonostante la repressione, le cause legali e il giudizio popolare, per ottenere ciò che è giusto. Unitevi a noi nelle strade per chiedere un futuro più sicuro e sostenibile per tutti.

Salvatore Garau


visibility
generic image refresh

Nickname


Cagliari Live si impegna a garantire sempre un' informazione pulita e indipendente, senza manipolazioni politiche o di interessi di parte. Cagliari Live non gode di sussidi statali o regionali, ma si mantiene grazie alle sponsorizzazioni pubblicitarie e grazie alle donazioni volontarie.Sostieni Cagliari Live con una libera donazione.

Richiedi Il tuo spazio pubblicitario

[banner pubblicità cagliari live ]

Mania Tv Produzioni video

Collagene di bellezza per pelle, capelli e unghie

Brodo d'ossa biologico da allevamento al pascolo


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo E-mail per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
Informativa privacy aggiornata il 21/01/2022 09:48
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies
 obbligatorio
generic image refresh