02 Dicembre 2022
visibility
Blog

Derby sardo di basket in carrozzina:
GSD PORTO TORRES – DINAMO LAB SASSARI

IL GIORNALAIO STRAMPALATO
scritto da Daniele Cardia il 01-11-2022 11:26
Sabato 29 ottobre, al Palazzetto Alberto Mura di Porto Torres, si è giocato il derby sardo di basket in carrozzina: GSD PORTO TORRES - DINAMO LAB SASSARI.
I padroni di casa, secondo alcune indiscrezioni, sarebbero ancora un cantiere aperto. I sassaresi invece, sono una corazzata, si sono rinforzati moltissimo durante l'estate e hanno acquistato tra i migliori giocatori europei in circolazione.
Invece, per la cronaca sportiva, è stata una partita bella avvincente, ma anche bella agguerrita, ed è terminata con la vittoria dei Sassaresi per 49 - 62.
La squadra locale inizia molto bene la partita e durante la gara, si sono messi in luce la canadese Kady Dandenau e l'israeliano Dagamin Radi. Nonostante però, l'iniziale buona prestazione locale, la corazzata Dinamo ha poi preso il sopravvento, vincendo tutti i quattro tempi e quindi riuscendo ad ottenere una bellissima vittoria. Per i sassaresi, prove eccelse dello svedese Lindblom e del pilastro della squadra, il brasiliano Leandro De Miranda. Nettamente favoriti sulla carta, i sassaresi hanno confermato il pronostico.
Ai nostri microfoni, il capitano del Porto Torres, Luca Puggioni, in calce ha detto:
«Ci mancano ancora sei giocatori, abbiamo incontrato una delle squadre più forti del campionato, secondo me la partita non è andata male, ma dobbiamo ancora lavorare»
Abbiamo poi, chiesto al Capitano della Dinamo Lab, Claudio Spanu, se vista la bella vittoria con i cugini e anche quella della prima giornata contro i vicecampioni d'Italia, stanno pensando allo scudetto. E lui ci ha risposto, approssimativamente così:
«Perché no? Sognare non costa nulla, sappiamo che abbiamo le potenzialità per farlo e cercheremo di essere competitivi sino alla fine»
Infine, abbiamo voluto eleggere, migliore in campo, il neoacquisto sassarese, l'olandese Robin Poggenwish, non parlando lui ancora bene l'italiano e il mio inglese è terribile, ci siamo dovuti rivolgere ad una interprete in inglese.
Per essere stato nominato da noi, migliore in campo, lui ci ha risposto:
«Cerco sempre, di fare il meglio».
Siamo stati contenti di aver fatto duecentocinquanta km, per assistere alla partita, perché le due squadre hanno trasmesso a noi e a tutto il pubblico, una grande amicizia tra di loro e che, si può cadere, ma bisogna rialzarsi sempre.
«Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi»

Vince Lombardi

Daniele Cardia





Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
Informativa privacy aggiornata il 21/01/2022 09:48
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio


LOCALI E SERATE
Locali, Live Music & Dj Set, Balli e Karaoke
[animazione e serate]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
Informativa privacy aggiornata il 21/01/2022 09:48
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio