23 Gennaio 2022
person
area privata
visibility
News
percorso: Home > News > Sport

Mazzarri in conferenza: "La Sampdoria è una squadra forte, ma possiamo fare una buona gara"

05-01-2022 15:46 - Sport
Domani all'ora di pranzo il Cagliari farà visita alla Sampdoria nella gara valida per la 20^ giornata di Serie A. Alla vigilia dell'incontro il mister dei rossoblù Walter Mazzarri è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida. Prima di leggere le sue parole, facciamo il punto sulla situazione degli indisponibili. Ceter ha un problema al ginocchio sinistro e dopo l'Epifania dovrà fare nuovi accertamenti. Walukiewicz, Strootman e Rog proseguono nel loro percorso di recupero. Godin, Caceres e Oliva stanno beneficiando di ulteriori giorni di permesso. Inoltre, Dalbert sarà assente in quanto squalificato, Keita perché impegnato nella Coppa d'Africa e infine Nandez in quanto positivo al Covid. Nei successivi accertamenti si è poi attestata anche la positività di Bellucci, viceallenatore.


Ci saranno modifiche sull'atteggiamento e sulla formazione? Mi auguro di iniziare un nuovo anno in modo diverso per le prestazioni rispetto al 2021. Mi è piaciuta la prestazione contro la Juventus e se l'abbiamo fatto contro di loro, bisogna da lì fare ancora meglio alcune cose, ma come tipologia di approccio alla partita mi è piaciuta. Da questa partita bisogna che si affrontino tutte le partite in quel modo nel 2022.


Sulla Sampdoria e su Lovato: La vittoria nel girone di andata? Ogni partita ha una storia, erano momenti diversi del campionato e la Sampdoria è una squadra difficile da affrontare e con valori importanti. Siamo coscienti di affrontare una squadra molto forte, ma se i ragazzi interpreteranno la partita come abbiamo fatto con la Juventus, faremo una buona gara. Lovato è un giocatore importante, giovane. Spero che cominciamo a fare i fatti e i risultati.


Sulle motivazioni: Ci vuole ottimismo, positività e bisogna non pensare alla classifica. Dobbiamo giocare tutte le partite come fossero finali e se affrontiamo tutte le gare con quello spirito, cominceremo a fare punti. Qualche punto in più lo avremmo meritato. Spero di dare un calcio a questo 2021 e iniziare questo 2022 anche alla ricerca di quel pizzico di fortuna che fa pendere la bilancia dalla parte della vittoria o del pareggio.


Sul mercato: Come allenatore ho dato indicazioni di quello di cui ci sarebbe bisogno. Preferisco non parlare di mercato quando è aperto, ma la società sa bene quello che io ho detto. Capisco anche le loro difficoltà, è difficile per tutte le squadre, ma penso che qualcosa in più voglia farlo la società.


Sul calendario asimmetrico: Per principio non li guardo i calendari, guardo sempre la partita dopo. Voglio inculcare ai giocatori che ogni gara porta 3 punti. In casa e fuori casa dobbiamo provare a prendere il massimo. Quando si incontra una squadra che è vicino a te in classifica i 3 punti pesano tanto. I tre punti vanno presi dove possono esser presi. Andiamo ad interpretare le partite sempre allo stesso modo per raccogliere punti anche laddove il calendario potrebbe essere proibitivo.


Sulle dimissioni: Non ci ho mai pensato. Quando arriva in corsa si fa un'idea dal di fuori. Quando poi tocchi con mano vedi altre cose. Un po' di esperienza la ho, ho parlato con la società e si è provato a fare il massimo con la rosa che era stata allestita, fino al mercato. Era tutto abbastanza sotto controllo.


Su Gagliano: Gagliano l'ho salutato 5 minuti e basta e ho visto un allenamento e mezzo. Ora che viene a Genova si farà due chiacchiere con noi.


Ancora sul mercato: Goldaniga non può ancora essere con noi, è arrivato Lovato e ci darà una mano. Non è facile fare quello che vuole fare una società. Lasciamo lavorare la società meglio possibile, ma riprendono le partite e con i giocatori che abbiamo, dobbiamo cercare di fare il massimo.


Su Ladinetti: Ladinetti è rientrato da poco, però mi ha fatto una buona impressione. Sta benino e domani verrà con noi e farà gruppo come Faragò. Portiamo tutti i ragazzi per fargli fare esperienza.


Il ritorno dalle vacanze: Ho visto i giocatori davvero vogliosi, si sono allenati a mille e come spirito ho visto una voglia di svoltare. Sono andati a mille, impegno massimo e da questo punto di vista posso garantire sono stati veramente bravi.


Sull'interesse del Cagliari su Baselli
: Io parlo solo dei giocatori che sono ufficialmente del Cagliari, degli altri non parlo fino a che dovessero venire qui.


Sulla questione Covid:
Ho visto già le difficoltà che ho avuto io con i giocatori positivi, le precauzioni che si prendono rendono difficile fare anche l'allenatore. Condiziona tanto, magari se ne avvantaggia una squadra, mentre l'altra ne perde. Preferisco affidarmi a quello che dice la Lega senza entrare troppo nel merito delle decisioni. Pensiamo a noi e a fare il meglio.

Maria Laura Scifo
Nickname




[offerte di lavoro a Cagliari]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
Informativa privacy aggiornata il 21/01/2022 09:48
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio