16 Maggio 2021
person
area privata
visibility
News
percorso: Home > News > Sport

Napoli-Cagliari, le parole di Semplici alla vigilia

01-05-2021 14:31 - Sport
La 34^ giornata di Serie A vedrà il Cagliari di scena a Napoli domani alle 15. Una sfida importante in un momento in cui i rossoblù continuano ad aver bisogno di punti per la lotta salvezza.
Come di consueto, alla vigilia della gara è intervenuto in conferenza stampa il mister rossoblù Leonardo Semplici, che ha presentato così la partita.

Sull’atteggiamento da mettere in campo: Ragioniamo partita dopo partita. Il Napoli sta attraversando un momento di grande forma e domani sarà una partita difficilissima. Sappiamo che hanno grandi qualità, ma noi la affronteremo con la nostra mentalità, le nostre idee e qualità tecnica. Noi vogliamo raggiungere l’obiettivo indipendentemente da come si chiama l’avversario.

Sul preservare Joao Pedro per la diffida: È una situazione che stiamo valutando, ma vediamo quali saranno le scelte domani. Se non dovesse giocare, vedremo da chi farlo sostituire. È una decisione importante, che non ho ancora preso. Se scenderà in campo comunque lo farà con grande voglia, come tutti.

Sul preservare i giocatori più impiegati in vista delle sfide contro Benevento e Fiorentina: Domani vedremo le scelte. Noi vediamo la gara di domani come se fosse l’unica gara, queste valutazioni le facciamo volta per volta. Oggi c’è il Napoli e bisogna cercare di portare via un risultato positivo. Dobbiamo giocarcela nel migliore dei modi. Paure e preoccupazione non ne ho; da parte mia e dello staff c’è la serenità di avere a disposizione un gruppo importante. Dobbiamo mantenere e migliorare il carattere da qui alla fine.

Cosa ha chiesto ai suoi ragazzi: Ho chiesto di continuare a fare quello che avevamo visto a Milano con l’Inter. Solo attraverso quel modo di mettersi a disposizione potevamo riuscire ad arrivare all’obiettivo. Da parte di tutti c’è la volontà di raggiungere l’obiettivo. C’è grande voglia di ribaltare la situazione e dare continuità ai risultati. Non abbiamo ancora fatto niente e per certi versi il campionato è ancora lungo. Il Napoli è una squadra forte, è normale che dobbiamo cercare di fare una partita di grande personalità.

Sul punto critico del Napoli: Fare breccia in una squadra che sta giocando così come il Napoli è difficile. Dobbiamo avere coraggio, quando abbiamo la palla, di fare il nostro gioco. Cercare di far sì che la partita abbia un equilibrio migliore a quello che si potrebbe pensare.

Su Deiola, Carboni e su chi giocherà in porta: Sono giocatori importanti e sono contento di quello che stanno mettendo in campo. Non lascio nessuno indietro e cerco di far partecipi tutti; sta a me cercare di fare in modo che siano tutti pronti e mostrino le loro qualità. Siamo contenti di loro e di tutto il gruppo. Chi gioca in porta lo vedremo domani. A proposito di sardi, vorrei fare gli auguri di un buon Sant’Efisio a tutti i sardi, che è una giornata importante.

Su Nainggolan: Radja è un giocatore da ago della bilancia, senza nulla togliere agli altri. Il ragazzo sta bene e si è allenato bene. Aveva bisogno magari di tirare un po’ il fiato e domani ci servirà il miglior Nainggolan contro il Napoli.

Se guarderà Milan-Benevento e cosa ne pensa delle dichiarazioni di Massimo Mauro (“Napoli-Cagliari sarà una finale per entrambe”): Io non guardo gli avversari, se devo soffrire per il Cagliari, non voglio soffrire anche per gli altri. Mauro ha ragione: andremo a Napoli con la voglia e la determinazione di portare via un risultato che sarebbe determinante.

Su Cragno: Cragno è recuperato, sta bene e si è allenato nel fine settimana.



Fonte: Maria Laura Scifo
Nickname





Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy e Cookies
Privacy Policy
Cookie Policy
torna indietro leggi Informativa Privacy e Cookies  obbligatorio